Horticultural Knowkledge: la tecnologia scende… in campo

131030 Horticultural Knowkledge la tecnologia scende... in campo

Un grande evento come lo Smau lascia inevitabilmente strascichi e suggestioni, così abbiamo pensato di parlarti non solo dell’esperienza di NSAi in fiera ma anche dei progetti e delle idee che ci hanno colpito e fatto pensare.

Tra essi, il primo è senza dubbio quello di Horticultural Knowkledge, un nome che suona straniero ma che invece racchiude un’idea e uno sviluppo che ha a che fare con l’italianità e quanto di più italiano il mondo ci invidia: il cibo.L’idea dei questa Srl di Bologna, nata circa 3 anni fa , parte dall’idea di monitorare i frutti, in particolare per ora mele e pere, durante la stagione di crescita: attraverso dati raccolti “sul campo” (e non è una metafora!) con un calibro digitale su un campione casuale ma significativo di frutti, vengono mappate le dimensioni e le caratteristiche dei frutti che si stanno sviluppando e viene fatta una previsione sulla loro crescita. In questo modo l’agricoltore può valutare cosa sta succedendo, prevedere come sarà la produzione e intervenire nel caso ci sia bisogno. Il tutto con dati quantitativi e modelli previsionali impossibili altrimenti, e che non hanno necessità di dati storici sulle annate precedenti.

I vantaggi sono enormi, perché il costo del servizio è inferiore al 1% del valore della produzione e la produttività può avere un incremento dal 10 al 40%: e in questo modo, tra l’altro, i produttori possono già pianificare a quali mercati indirizzarsi.

Allo Smau, dove era presente nell’area dedicata alle startup della Regione Emilia Romagna, Horticultural Knowkledge ha presentato il calibro digitale con datalogger, che permette in un quarto d’ora di monitorare i diametri dei frutti di un ettaro.

Il lavoro di questa start up formata da un professore e 5 ricercatori ci ha colpito perché parlando di tecnologia si tende a pensare a qualcosa di elettronico o digitale, e spesso si dimentica che anche le attività primarie come l’agricoltura hanno una forte componente tecnologica, senza la quale il loro lavoro sarebbe certamente molto diverso.

Con passione, il team di NSAi