Marketing, dal parlare alle persone al parlare con le persone

contentmarketingTraditional marketing talks at people. Content marketing talks with them.
(Il marketing tradizionale parla alle persone. Il content marketing parla con loro.)
Doug Kessler

Da quando il content marketing, ovvero il “conquistare” il proprio pubblico con dei contenuti, sta entrando nella cultura aziendale, ogni giorno piccole e grandi aziende devono affrontare i piccoli e grandi dilemmi di come fare content marketing, soprattutto attraverso i social network. Ma quanto è difficile e quanto è rischioso!

Un caso vero e proprio è diventata la campagna con effetto boomerang di MacDonald’s di due anni fa, quando su Twitter il “Raccontateci le vostre McStorie” è diventata l’occasione perché gli utenti narrassero ogni genere di schifezza vista o vissuta nei fastfood, ma non è rimasta certo da sola: altre sono state le vittime illustri che evidentemente non hanno valutato in modo corretto gli effetti di una campagna tramite questi canali, mentre oggi è molto importante proprio il come parlare con le persone. E soprattutto di cosa!

“Per gestire un fenomeno invece di “subirlo” è fondamentale averne una preliminare e completa comprensione”. Lo sottolineava in un suo libro il comunicatore Sergio Veneziani, e proprio da una profonda conoscenza della propria azienda si può partire per decidere quali sono i “contenuti” e i “messaggi” che si vorrebbero trasmettere al pubblico. Quali saranno poi i “mezzi” su cui vogliamo veicolarli?

Il content marketing non dovrebbe mai andare allo scontro con il pubblico, dovrebbe essere un’opportunità per dialogare direttamente con le persone, per dare informazioni utili, per approfondire alcuni aspetti della propria attività, per mostrare qualcosa di sé e per ricercare uno scambio, per crearsi un seguito. Non è però detto che creare contenuti voglia dire ricevere solo dei consensi, ma bisogna essere in grado di rispondere a chi abbiamo di fronte, alle sue domande ma anche alle sue obiezioni. Nell’“essere in grado” sta spesso l’aspetto chiave del content marketing, in cui non bisognerebbe mai improvvisare.

Il fatto che anche le grandi aziende sbaglino dimostra che non è affatto facile: ma, del resto, quando mai parlare con le persone lo è mai stato?

Con passione, il team di NSAi