Perché usare i contenuti generati dagli utenti nelle campagne pubblicitarie sui social

Qualche tempo fa abbiamo dedicato un articolo all’importanza degli UCG, ovvero i contenuti generati dagli utenti, nelle strategie di social media marketing. In questo articolo vediamo invece perché utilizzare questa tipologia dei contenuti nelle campagne a pagamento sui social può rivelarsi una strategia vincente.

Le campagne pubblicitarie basate sui contenuti generarti dagli utenti, al contrario delle classiche campagne marketing che utilizzano foto professionali o acquistate, utilizzano immagini autentiche, realizzate dai consumatori che usano un prodotto o un servizio specifico. Sfruttare questa tipologia di immagini all’interno di un sito web, di un-e-commerce o di una campagna pubblicitaria sui social, ha diversi vantaggi.

Perché creare una campagna pubblicitaria basata sugli UCG:

Innanzitutto, dal punto di vista dell’utente, vedere altre persone che utilizzano un prodotto ha un impatto molto diverso rispetto al vedere il prodotto fotografato in modo professionale, in un contesto magari asettico. Perché? Perché da consumatori ci fidiamo dell’opinione di amici, colleghi e conoscenti per questo tendiamo a dare più valore a fotografie autentiche, pubblicate da altri utenti.

Un altro fattore molto importante da tenere in considerazione è che la pubblicazione di contenuti generati dagli utenti all’interno di un sito web aziendale o di un e-commerce aumenta il tempo di permanenza sul sito e anche le conversioni. Perché quindi non sfruttare l’impatto di questi contenuti anche per le campagne pubblicitarie sui social?

Come creare una campagna pubblicitaria basata sugli UCG:

Il primo passo per poter creare una campagna pubblicitaria sui social media che si basi sui contenuti forniti dagli utenti è reperire i contenuti stessi. Per farlo, il modo più semplice è di utilizzare il materiale che gli utenti forniscono quando postano dei contenuti sui social taggando una pagina aziendale. Il materiale che normalmente si usa per fare repost può essere utilizzato nelle campagne di adv (previo ovviamente consenso dell’utente che va chiesto ai diretti interessati). Se il materiale che gli utenti forniscono spontaneamente non è sufficiente, è possibile reperirne altro realizzando un contest sui social media.

Il modo più semplice per creare un contest di successo è pensare ad una strategia che faccia leva sulle emozioni e che dia la possibilità agli utenti di condividere esperienze personali e autentiche, che mostrino ovviamente l’utilizzo del prodotto.

L’errore da non fare è proprio alla base della campagna: l’idea alla base della campagna e il coinvolgimento che richiederete agli utenti definiranno non solo il volume di contenuti che verranno inviati ma anche la qualità degli stessi. Non chiedete cose troppo difficili o articolate, perché si rischia che nessuno partecipi, ma nemmeno troppo semplici, il rischio in questo caso è quello di ritrovarsi con materiale che difficilmente potrò essere riutilizzato.

Se vuoi saperne di più su come impostare le campagne pubblicitarie sui social media contattaci e prendiamoci un caffè!