SMAU, 50 anni di storia delle fiere e della tecnologia

smau13_milano

SMAU significa, per chi se lo fosse mai chiesto, “Salone Macchine e Attrezzature Ufficio”: eppure in 50 anni di storia (perché la prima edizione si tenne nel 1964) il mondo dell’ufficio è cambiato così tanto che anche la fiera ha dovuto fare i conti con se stessa.

Il primo anno vi erano a Smau 250 espositori e quasi 10.000 visitatori: cinquanta candeline nell’universo tecnologico sono però parecchie, e nel tempo nella vetrina di Smau si avvicendano anche apparecchi da ufficio che oggi sembrano tanto lontani. La macchina da scrivere, le macchine da calcolo, le telescriventi, le fotocopiatrici e poi ancora fax e personal computer, fino alla telefonia mobile e ai tablet: cambiano le abitudini e le macchine, cambia il modo di lavorare e l’approccio che le persone anche sul lavoro hanno verso la tecnologia. 

Nel 1999 Smau ospita quasi 3000 espositori e 500.000 visitatori, e quell’anno come nei successivi appare sempre più come il paradiso dei gadget più che come luogo di incontro per professionisti. Nel frattempo le persone hanno iniziato a scoprire il pc come strumento di gioco e hanno iniziato a scambiarsi i primi messaggi, e anche per Smau arriva il momento di cambiare.

Dal 2005 la fiera chiude ai consumatori (che in realtà hanno tanti altri luoghi per scoprire l’ultimo modello di telefonino) e di fatto si trasforma in polo di attrazione per i grandi player del mondo delle tecnologie digitali, i giornalisti e gli operatori media: iniziano poi anche i Roadshow che estendono da Milano a Bari, Roma, Padova, Torino, Bologna le occasioni di incontro.

Dal 23 al 25 ottobre la 50a edizione a FieraMilanoCity vedrà espositori anche noi di NSAi, e siamo molto emozionati di entrare a far parte di questa grande storia del settore fieristico italiano e soprattutto dell’evento fieristico italiano per eccellenza dedicato all’informatica e alle nuove tecnologie.

Vi aspettiamo e vi invitiamo al Padiglione 1, stand E51.

 

Con passione, il team di NSAi